Pompa di calore per il riscaldamento dell'acqua: ne vale la pena?

Pompa di calore per il riscaldamento dell'acqua: ne vale la pena?

La pompa di calore è un dispositivo che può essere utilizzato non solo per il riscaldamento della casa, ma anche per il riscaldamento dell'acqua, consentendo un risparmio fino al 60% rispetto ai boiler elettrici. Inoltre, l'acqua calda può essere prelevata in qualsiasi momento.

La pompa di calore è un dispositivo che può essere utilizzato non solo per il riscaldamento della casa, ma anche per il riscaldamento dell'acqua, consentendo un risparmio fino al 60% rispetto ai boiler elettrici. Inoltre, l'acqua calda può essere prelevata in qualsiasi momento.

Tuttavia, il riscaldamento dell'acqua con una pompa di calore potrebbe non essere conveniente per tutti. E poiché ogni situazione è differente, ecco una serie di casi specifici per capire se orientarsi o meno su tale soluzione. 

Esempi pratici di utilizzo di una pompa di calore per il riscaldamento dell'acqua e le situazioni possibili

⦁    Attualmente hai un serbatoio di acqua calda (ZTV) e desideri collegarlo a una pompa di calore.

Questo metodo nella maggior parte dei casi potrebbe non essere realizzabile, poiché le pompe di calore per il riscaldamento dell'acqua richiedono serbatoi con una superficie di scambio termico più ampia.

⦁    Possiedi un serbatoio di acqua calda relativamente nuovo che non può essere collegato a una pompa di calore.

In questo caso esistono due soluzioni:
a. Sostituisci il serbatoio con uno nuovo adatto per la pompa di calore per il riscaldamento dell'acqua.
b. Installa una pompa di calore che consente un'estensione semplice del sistema per il riscaldamento dell'acqua. Quando il serbatoio originale si consuma, verrà installato un nuovo serbatoio e verranno collegati i tubi e il sensore di temperatura.

⦁    Il serbatoio è situato in un'altra posizione rispetto alla fonte di calore esistente.

È necessario eseguire modifiche edili per collegare il luogo del serbatoio esistente al nuovo. Questi interventi risultano costosi, e il ritorno economico del risparmio sui costi di riscaldamento dell'acqua con la pompa di calore richiede molti anni, oltrepassando la durata di vita del serbatoio di acqua calda.

⦁    Il riscaldamento dell'acqua è dimensionato per un massimo di due persone.

Il consumo energetico e la spesa annuale sono relativamente bassi, e nella maggior parte dei casi non vale la pena installare una pompa di calore.

⦁    Il riscaldamento dell'acqua è destinato a più di due persone.

In questo caso, il riscaldamento dell'acqua con una pompa di calore è economicamente vantaggioso, ma è necessario considerare l'aumento delle esigenze di spazio nella stanza tecnica.

Cosa dovresti considerare ulteriormente?

⦁    Non riscaldare l'acqua oltre i 45 °C;

Temperature più elevate richiedono il riscaldamento tramite resistenze elettriche e quindi un consumo di energia molto più elevato.

Altrimenti, è possibile installare una pompa di calore più evoluta a R290 in grado di raggiungere temperature superiori (70°), ma in questo caso bisognerebbe verificare la compatibilità del sito di installazione.

⦁    Volume minimo del serbatoio per l'acqua calda di 200 litri;

A causa della temperatura più bassa dell'acqua calda consumi più acqua, per cui i volumi standard intorno ai 100 litri non saranno sufficienti. Inoltre, le vasche angolari richiedono un volume fino a 300 litri.

La tua famiglia ha una situazione specifica diversa?

Prima di avviare l'installazione di una pompa di calore rivolgiti ai nostri esperti, i quali effettueranno gratuitamente un calcolo per verificare se tale investimento possa essere una soluzione ideale per te e la tua famiglia. Ricorda, inoltre, che la scelta della pompa di calore avrà un impatto significativo sul comfort della tua casa nei prossimi decenni.
 

Cerchi una soluzione su misura per la tua casa e i tuoi consumi?