8 falsi miti sulle pompe di calore

8 falsi miti sulle pompe di calore

Di recente, nel mercato delle pompe di calore si è verificato un vero e proprio uragano di fake news, portando diverse persone a credere che tali impianti non siano vantaggiosi rispetto alle fonti di riscaldamento convenzionali, come ad esempio caldaie a gas o carbone, che comportino un costo più alto sulle bollette e molto altro ancora. 

Di recente, nel mercato delle pompe di calore si è verificato un vero e proprio uragano di fake news, portando diverse persone a credere che tali impianti non siano vantaggiosi rispetto alle fonti di riscaldamento convenzionali, come ad esempio caldaie a gas o carbone, che comportino un costo più alto sulle bollette e molto altro ancora. 

Ecco perché abbiamo deciso di sfatare una volta per tutte questi falsi miti sulle pompe di calore, in modo da aiutarti a comprendere i reali benefici di questi impianti e orientarti verso un acquisto consapevole. 

Sei pronto? Iniziamo...

FAKE NEWS 1: Una pompa di calore è più costosa rispetto alle fonti di riscaldamento convenzionali

Nonostante il prezzo di una pompa di calore e i costi d'installazione possano essere maggiori rispetto ad altre fonti di riscaldamento convenzionali, se tale impianto viene installato in maniera professionale e utilizzato correttamente, consente di ridurre i consumi e i costi energetici fino a 2/3 rispetto a un sistema di riscaldamento tradizionale, ed è possibile rientrare nell'investimento entro 5/7 anni. 

Inoltre, con una pompa di calore e con altri piccoli interventi edilizi (sostituzione infissi, cappotto termico) l'immobile acquisisce valore e migliora la sua classe energetica, dato che dal 2029 verranno completamente dismesse le caldaie a gas a favore di soluzioni di riscaldamento più efficienti e compatibili con l'ambiente.

FAKE NEWS 2: La pompa di calore non conviene senza fotovoltaico 

Le pompe di calore consentono di ridurre i consumi anche senza fotovoltaico fino al 36% riducendo anche le emissioni di CO2 del 28% (fonte: rapporto "The Heat Pump Wave: Opportunities and Challenges" del Joint Research Centre della Commissione europea). 

FAKE NEWS 3: La pompa di calore è troppo rumorosa 

Le prime pompe di calore che venivano installate risultavano alquanto ingombranti, non molto attraenti e soprattutto rumorose (60 dBA).

Tuttavia, gli impianti di ultima generazione sono dotati delle moderne tecnologie per quanto riguarda la riduzione del rumore e del miglioramento dell'efficienza energetica. Ecco perché il rumore generato da una moderna pompa di calore attuale è paragonabile a quello del fruscio delle foglie (30 dBA).

Leggi il nostro articolo per saperne di più - https://www.woltair.it/articoli/le-pompe-di-calore-sono-rumorose 

FAKE NEWS 4: La pompa di calore non è efficiente durante gli inverni freddi

Tale affermazione risulta vera solo a metà. Possiamo affermare il fatto che una pompa di calore ad aria diminuisce a livello graduale la sua efficienza con la diminuzione della temperatura esterna, in quanto quest'ultima preleva il calore dalle masse d'aria esterne. 

Tuttavia, le pompe di calore di nuova generazione sono in grado di fornire calore all'interno della tua abitazione con temperature fino a -20 °C. E se il calore non fosse comunque sufficiente, a causa delle temperature estremamente basse, si attiverebbe temporaneamente una resistenza elettrica in grado di fornire il calore necessario (in combinazione con la pompa di calore). In Italia, esistono i sistemi ibridi che al posto della resistenza elettrica hanno una caldaia a gas, che però brucia combustibile producendo emissioni e continuando ad avere necessità di un contatore gas installato che comporta ulteriori spese. 

FAKE NEWS 5: Le pompe di calore richiedono molta manutenzione 

Anche se l'acquisto e l'installazione di una pompa di calore comporta un investimento maggiore rispetto ad altri tipi di impianti e, di conseguenza, una maggiore attenzione, possiamo confermare che una volta installata non sarà necessario intervenire con frequenti lavori di manutenzione. 

Immagina il tuo frigorifero di casa: il compressore al suo interno funziona esattamente come quello di una pompa di calore (si differenziano solo dalle dimensioni). 

In 10 anni, quante volte hai fatto una manutenzione al tuo frigorifero? Probabilmente nessuna. Eppure continua a funzionare. E per la pompa di calore è, più o meno, la stessa cosa. Solitamente, i problemi possono derivare dall’impianto, quindi consigliamo una manutenzione almeno ogni due anni da parte di un esperto qualificato. 

FAKE NEWS 6: La pompa di calore deve rimanere sempre accesa

Se la tua abitazione è dotata di un buon isolamento e la tua pompa di calore è stata installata nella maniera corretta, quest'ultima è in grado di funzionare come qualsiasi altro sistema di riscaldamento, quindi sarà possibile spegnerla o accenderla ogni volta che è necessario. 

FAKE NEWS 7: Le pompe di calore non si possono installare nei vecchi condomini

In alcune situazioni, per esempio nel caso di edifici più o meno datati che presentano livelli particolarmente alti di dispersione termica o caratterizzati da una scarsa coibentazione, l’installazione di una pompa di calore deve essere attentamente ponderata e non è detto che sia la scelta ottimale. In tali contesti, infatti, il rendimento di una pompa di calore risulta fortemente limitato, a scapito dell’efficienza. 

Lo scarso isolamento termico in genere comporta un maggiore sforzo da parte della pompa di calore per mantenere una temperatura costante oppure la predisposizione di un sistema più potente, entrambe soluzioni che incidono notevolmente sui costi e spesso anche sui tempi dei lavori. Nonostante ciò, bisogna notare che oggi, con i dovuti accorgimenti, anche gli edifici più datati possono optare per l’adozione delle pompe di calore. 

In particolare, l’installazione risulta facilitata nei condomini che eseguono interventi sull’involucro edilizio, come l’isolamento delle pareti, e che optano per terminali di emissione più efficienti, come pannelli radianti o fancoil. Tutti interventi che pur richiedendo un maggiore investimento iniziale, generano grandi benefici nel lungo periodo.

FAKE NEWS 8: Le pompe di calore si possono utilizzare solo per il riscaldamento

Le pompe di calore di ultima generazione, oltre a fornire riscaldamento durante l'inverno, consentono anche di raffrescare i propri ambienti domestici durante la stagione estiva. E, al tempo stesso, continuano a produrre acqua calda sanitaria invertendo il ciclo al bisogno in completa autonomia. 

Leggi il nostro articolo per saperne di più - https://www.woltair.it/articoli/pompe-di-calore/come-le-pompe-di-calore-possono-rinfrescare-la-tua-casa-durante-lestate

Cerchi una soluzione su misura per la tua casa e i tuoi consumi?